Liberarsi dalla paura del dentistaPerché liberarsi della paura del dentista? Per vivere meglio, questo è il primo motivo, il più importante. Chi soffre di questa fobia sa bene quanto limita lo stile di vita quotidiano, come incide sulla salute psicofisica della persona.
Perché è una paura che cresce dentro, che impedisce una cena fuori o un sorriso spontaneo tra la gente. L’odontofobico, infatti, tende a isolarsi, a comunicare poco e male il suo disagio. Attua gli stratagemmi più vari per risolvere il problema, ben sapendo che qualsiasi cosa farà, sarà comunque provvisoria. Ha una fobia che non riesce – o non vuole – superare; sente dolore ai denti ma preferisce anestetizzarsi con medicinali che eliminano la sofferenza in maniera temporanea.