Come superare l’odontofobia

Scritto da

Superare l'odontofobiaL’odontofobia, ovvero la fobia del dentista, è una vera e propria patologia riconosciuta ufficialmente dall’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS).  La fobia è una paura intensa e irragionevole verso un oggetto, una situazione o un’attività specifica, in questo caso le visite e i trattamenti odontoiatrici.

Per imparare a superare l’odontofobia è necessario conoscere a fondo questo disturbo, i sintomi con cui si manifesta e i rimedi per combatterlo.

  1. Cos'è l'odontofobia;
  2. Sintomi dell'odontofobia;
  3. Comportamento tipico;
  4. Come superare la paura del dentista.

Cos’è l’odontofobia

L’odontofobia, ovvero la fobia del dentista, è una vera e propria patologia riconosciuta ufficialmente dall’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS).  La fobia è una paura intensa e irragionevole verso un oggetto, una situazione o un’attività specifica, in questo caso le visite e i trattamenti odontoiatrici. Le persone affette da questo disturbo fanno di tutto per evitare di andare dal dentista, rimandando continuamente le visite di controllo. Questo ha conseguenze deleterie per la salute dei loro denti.

Si stima che l’odontofobia colpisca circa il 13-24% della popolazione mondiale. Secondo uno studio condotto in Australia nel 2010, questo disturbo colpisce dal 0,9% al 5,4% della popolazione australiana adulta.

I sintomi

L’odontofobia si manifesta con sintomi simili a quelli di un attacco di panico: senso di soffocamento, vertigini, tachicardia, respirazione alterata, sudorazione, tremori, vampate di calore e brividi di freddo. A livello psicologico, il soggetto prova sentimenti di paura e terrore, una sensazione di morte imminente, e può avere il timore di perdere il controllo delle proprie idee o delle proprie azioni.

Secondo la Siof, la Società italiana di Odontofobia, nel 40% dei casi il paziente affetto da odontofobia ha paura del dolore, nel 20% dei casi teme le siringhe, mentre nel 15% dei casi ha paura di perdere il controllo o di avere conati di vomito.

Il comportamento tipico

Come si comporta normalmente il paziente odontofobico? Di solito, chi soffre della fobia per il dentista rimanda continuamente le visite odontoiatriche o non si presenta agli appuntamenti, anche se si tratta di semplici trattamenti di pulizia orale. Nel caso in cui soffra di qualche disturbo più grave ricorre ad antibiotici e antidolorifici per sopportare meglio il dolore, pur di non ricorrere alle cure di un professionista. Questa strategia basata sull’evitamento peggiora progressivamente la salute della bocca e paradossalmente avvicina l’odontofobico a ciò che teme di più: il ricorso a trattamenti odontoiatrici complessi e impegnativi.

Nella maggior parte dei casi, la persona affetta da questo disturbo tende a nascondere la propria paura anche ai parenti più stretti, e con il peggioramento dello stato di salute dei denti inizia a non sorridere più o a nascondersi la bocca con una mano.  Nei rari casi in cui il paziente si presenta a una visita odontoiatrica, non vuole che venga inserito alcuno strumento all’interno della propria bocca.

Intervento dentale senza paura

Odontofobia: come superarla

Superare l’odontofobia è possibile, vediamo come:

  1. Il primo aspetto molto importante è rivolgersi a dentisti preparati a trattare pazienti odontofobici. Un professionista abituato a gestire questo disturbo saprà rispondere al meglio alle esigenze di queste persone, preparando un piano di cura personalizzato e spiegando in ogni dettaglio i trattamenti odontoiatrici più indicati.
  2. Se il paziente teme il dentista al punto da non riuscire a varcare la soglia di uno studio odontoiatrico, la soluzione più indicata è rivolgersi a uno psicoterapeuta, che potrà aiutarlo a superare la sua odontofobia.
  3. Nel caso in cui la persona necessiti di cure e trattamenti dentali particolari, è possibile ricorrere all’anestesia totale o alla sedazione profonda: in questo modo l’odontoiatra potrà eseguire interventi anche multipli mentre il paziente dorme tranquillamente. Questa soluzione è adatta a chi necessita di protesi o impianti dentali, a chi deve eseguire delle estrazioni o a chi desidera semplicemente uno sbiancamento dei denti.

Superare l’odontofobia è possibile, grazie all’aiuto di professionisti specializzati in grado di guidare il paziente verso la soluzione del suo problema.

Vuoi avere maggiori informazioni sui trattamenti in anestesia totale o in sedazione profonda? Chiedimi una consulenza senza impegno.

Ultima modifica il Lunedì, 05 Agosto 2019 07:20